Menù

  • Aglio DOP del Comune di Voghiera, Provincia di Ferrara

    Aglio DOP di Voghiera

  • Il Castello di Belriguardo nel Comune di Voghiera, Provincia di Ferrara

    Castello di Belriguardo

  • La campagna di Voghiera, Provincia di Ferrara

    La campagna

  • Museo Civico di Belriguardo

    Museo Civico di Belriguardo

  • Museo Civico di Belriguardo

    Museo Civico di Belriguardo

  • Museo Civico di Belriguardo

    Museo Civico di Belriguardo

  • La Delizia del Belriguardo vista dall'alto, Comune di Voghiera e Provincia di Ferrara

    La Delizia del Belriguardo

Dove sei: Home > Come fare per ... > Edilizia e Urbanistica > Autorizzazione allo scarico

Autorizzazione allo scarico

Tutti gli insediamenti produttivi e civili che scaricano acque reflue, siano esse di natura industriale, di natura domestica o di natura assimilabile a quella domestica, ai sensi di quanto disposto dall'art. 124 comma 1 del D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152, prima di poter versare i relativi reflui prodotti devono ottenere l'Autorizzazione allo Scarico.
L’Autorizzazione è rilasciata al titolare dell’attività da cui si origina lo scarico.
Il Comune di Voghiera è competente per il rilascio delle autorizzazioni allo scarico di:
- ACQUE REFLUE DOMESTICHE che non recapitano nella fognatura pubblica e quindi si riversano in corpo idrico superficiale o negli strati superficiali del terreno. Lo scarico delle acque  reflue domestiche in fognatura non è soggetto ad Autorizzazione, lo stesso potrà essere effettuato previa richiesta di specifico nulla osta all'Ente gestore del servizio (HERA S.p.A.), e dopo aver ottenuto il relativo parere favorevole allo scarico.

La domanda di Autorizzazione allo Scarico di acque reflue civili provenienti da insediamenti residenziali e non recapitanti in pubblica fognatura dovrà essere trasmessa direttamente allo Sportello Unico dell'Edilizia (S.U.E.), il quale provvederà alla relativa istruttoria e, qualora ne ricorrano le condizioni, al rilascio dell'autorizzazione; sempre al S.U.E. andrà presentata la richiesta per lo scarico di reflui civili in pubblica fognatura che lo Sportello Unico dell'Edilizia inoltrerà all'ente gestore del servizio pubblico di fognatura (HERA S.p.A.), al fine di ottenere il relativo nulla osta .
Nel caso di reflui provenienti da insediamenti produttivi, siano essi industriali o assimilati ai civili, che recapitino o meno in pubblica fognatura, a partire dal 13 giugno 2013, data di entrata in vigore del D.P.R. 13 marzo 2013, n° 59, dovrà essere trasmessa in via telematica allo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) domanda di Autorizzazione Unica Ambientale (AUA). La competenza al rilascio dell'Autorizzazione è in carico alla Provincia di Ferrara. Per maggiori informazioni è possibile accedere alla pagina dedicata del sito provinciale al seguente indirizzo: http://www.provincia.fe.it/sito?nav=955.

- Scarico di reflui civili residenziali non recapitanti in pubblica fognatura
- Domanda all'ente gestore per lo scarico di reflui civili residenziali nella pubblica fognatura

Referente e Responsabile del Procedimento istruttorio (S.U.E.)
Geom. Massimo Nanetti

Referente e Responsabile del Procedimento Istruttorio (S.U.A.P.)
Dott. Elisa Canella

Responsabile del Servizio (responsabile dell'adozione del provvedimento finale)
Arch. Marco Zanoni

Responsabile del potere sostitutivo (in caso di inerzia del Responsabile del Servizio)
Segretario Generale: Dott. Rodolfo Esposito

Riferimenti normativi
- D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, modificato ed integrato con D.Lgs 08/11/2006, n. 284 e D.Lgs. 16/01/2008, n. 4, recante Norme in materia ambientale;
- D.P.R. 13 marzo 2013, n° 59, recante: "Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35";
- L.R. 29 gennaio 1983, n. 7 e successive modifiche e integrazioni;
- Regolamento del Servizio Idrico Integrato - Parte II, Servizio Fognatura e Depurazione, approvato dall'Agenzia d'Ambito per i Servizi Pubblici ATO 6 - Ferrara con deliberazione n. 7 del 12/12/2005 (scaricabile dal sito www.atoferrara.it alla voce Documenti);
- L.R. 21 aprile 1999, n. 3 e successive modifiche e integrazioni;
- Deliberazione Giunta Regionale 9 giugno 2003, n. 1053 "Direttiva concernente gli indirizzi per l'applicazione del D.Lgs n. 152/1999 come modificato dal D.Lgs n. 258/2000 recante disposizioni in materia di tutela delle acque", integrata e rettificata con deliberazione Giunta Regionale 10 novembre 2003, n. 2230;
- Legge 192/2004, che ha convertito in legge, con modificazioni, il D.L. 144/2004, (art. 1, comma 2, che ha differito al 31/12/2004 i termini di adeguamento degli scarichi esistenti);
- Deliberazione Giunta Regionale 14 febbraio 2005, n. 286 "Direttiva concernente indirizzi per la gestione delle acque di prima pioggia e di lavaggio di aree esterne";
- Deliberazione Giunta Regionale 18 dicembre 2006, n. 1860 "Linee guida di indirizzo per la gestione acque meteoriche di dilavamento e acque di prima pioggia in attuazione della Deliberazione G.R. N. 286 del 14/02/2005".

Customer satisfaction
: link alla sezione dedicata

 

Condividi questa pagina: